La Favorita: 10 Nomination agli Oscar per il Film Gioiello di Lanthimos

Gennaio 24, 2019 3:59 pm

Forte di 10 ben nomination agli Oscar 2019, arriva nei cinema italiani giovedì 24 gennaio La Favorita, il film del regista greco Yorgos Lanthimos, già candidato all’Oscar nel 2017 per la miglior sceneggiatura di The Lobster, e pluripremiato al Festival di Cannes per lo stesso The Lobster e per il più recente Il sacrificio del cervo sacro.

https://www.youtube.com/watch?v=j5hVe5rK7gc&t=1s

La Favorita, Gran Premio della Giuria allo scorso Festival di Venezia e Coppa Volpi per la migliore interpretazione femminile a Olivia Colman (candidata all’Oscar insieme alle altre due interpreti Emma Stone e Rachel Weisz), prende spunto da una storia vera, ambientata nell’Inghilterra del 1700.

La Storia? Una questione per sole donne

Nell’Inghilterra del 1700, nel mondo oltraggiosamente aristocratico della casa regnante, le cugine Abigail (#EmmaStone) e Sarah (#RachelWeisz) si contendono i favori della regina Anna (#OliviaColman), ultima discendente degli Stuart, donna fragile, malata, infelice, frustrata nella maternità, capricciosa, reggente incapace, incostante, influenzabile. Senza fermarsi davanti a nulla, le due giovani donne brigano spudoratamente per ottenere amore, favori e potere, usando la guerra contro la Francia come se fosse un gioco.

Un affresco intrigante, che occhieggia alla pittura del tardo seicento con uno sguardo autoriale, moderno e dissacrante. Le tre protagoniste offrono interpretazioni magnetiche e potenti, giocando con ironia, pennellata dopo pennellata. The Favourite è un dipinto sfarzoso, meraviglioso, perturbante. Una maestosa pagina di cinema ✨ 

Il noir erotico di Lanthimos dall’humour british

Tutta questa gentilezza potrebbe nuocerti”, è il dardo che Sarah lancia ad Abigail, cugina melliflua che sa bene come scalare favori e influenze.

La sceneggiatura de La favorita è intelligenza, humour, mordacità. Questa volta non la firma lo stesso Lanthimos, come suo solito, insieme al collaboratore greco Efthymis Filippou. Lo script è di Deborah Davis e Tony McNamara, che trovano l’equilibrio tra cinismo e un residuale senso di amore.

Esistono dei limiti a ciò che si può dare”, dice tristemente lady Sarah. Perché, nonostante il film sia stato girato come una farsa da camera da letto dalle conseguenze globali, sotto sotto è il racconto di una storia d’amore, lesbico, quella tra la regina Anna e lady Sarah, un amore deformato e complicato da rispettive personalità e aspettative.

Tutte le perfide amanti della regina “The Favourite” favorito dalla giuria

Olivia Colman, come regina insicura, umorale, affetta da gotta e fragilità, ha già vinto la Coppa Volpi e il Golden Globe come migliore attrice. protagonista.

Ma anche Rachel Weisz ed Emma Stone deliziano. La prima ostenta un carisma dominante e diretto. La seconda gioca con espressività ora beffarde, ora diaboliche, con naturalezza sorprendente.

Lanthimos è alla continua ricerca di angolazioni non convenzionali che seducono irrimediabilmente. Posiziona la macchina da presa laddove non ti aspetti.

Il palazzo reale, in cui Anna alleva 17 conigli, uno per ogni figlio perso, è una sorta di parco giochi, tra eccessi e umani vizi, tra corse delle anatre e pingui ragazzi nudi usati per il tiro al bersaglio con le arance. È una giostra di abbondanza e di assenza.

Lanthimos ha definito La favorita una tragedia comica. Il suo linguaggio cinematografico innovativo, fatto di amare verità e rare indulgenze, riesce a muoversi libero pur in una produzione ad alto budget. Il film della consacrazione, senz’altro.

Tragedia comica e insieme storia d’amore

Ha il suo punto di forza nel fantastico terzetto di attrici

Stenio Solinas – IL GIORNALE

Un noir modernissimo e perfidamente erotico

Barry Lindon di Kubrik tinto di un rosa dal sapore rosso sangue

Francesco Alò – IL MESSAGGERO

Sontuoso, pungente e ironico

Anna Maria Pasetti – IL FATTO QUOTIDIANO

Un triangolo di pungente umorismo 

Alessandra Levantesi – LA STAMPA

Ci si diverte grazie alla brillantezza di molti dialoghi

Emiliano Morreale – LA REPUBBLICA

© 2019 Circuito Cinema
Designed & powered by Napier

Biglietto veloce

Biglietto veloce

Cinema:
Film:
Data:
Spettacolo: